Programma dom 21

La biglietteria del Future Film Festival si trova presso il Capitol Multisala in Via Milazzo 1, ed è aperta dalle ore 9,30 fino all’inizio dell’ultimo spettacolo, per tutti i giorni di programmazione.
I giorni precedenti la manifestazione è possibile acquistare on-line la Future Film Card Five, il Biglietto NANA Day, il Biglietto Evento Titanic e i biglietti per le singole proiezioni, attraverso la biglietteria elettronica del sito

La Future Film Card Five dà diritto all’ingresso a cinque spettacoli a scelta, tra quelli del presente programma (salvo disponibilità di posti).
La Card è nominativa e necessita il ritiro del biglietto, presso il Capitol Multisala, per l’accesso in sala, per ognuna delle cinque proiezioni e/o eventi e/o incontri. Al momento dell’acquisto il possessore della Card ha la possibilità di ritirare subito i biglietti per le cinque proiezioni, così da verificare immediatamente la disponibilità dei posti e assicurarsi l’ingresso agli spettacoli preferiti. Si potrà altrimenti ritirare il biglietto prima della proiezione scelta, salvo disponibilità di posti. Non è possibile acquistare la Card nel quarto d’ora che precede l’inizio di ogni proiezione.

Il Biglietto Singolo, per ogni singola proiezione, è acquistabile presso il Capitol Multisala a partire dalle ore 13 di ogni giornata di programmazione, fino all’esaurimento dei posti disponibili (non è possibile acquistare biglietti per gli spettacoli delle giornate successive).

È prevista una vendita last minute di eventuali posti rimasti liberi, a partire da un quarto d’ora prima dell’inizio di ogni proiezione. Per gli spettacoli della mattina (entro le ore 13) è prevista la sola modalità last minute.

Il Biglietto FFKids è riservato ai minori di quattordici anni. Prevede la stessa modalità d’acquisto del Biglietto singolo.

Il Biglietto Ridotto è riservato ai possessori di invito. L’invito è riservato ai vincitori di La Repubblica, Bologna Spettacolo, Newsletter Future Film Festival e Radio Città del Capo. L’invito è da cambiare con due biglietti ridotti da € 1 l’uno, a partire da mezz’ora prima dell’inizio dello spettacolo cui si riferisce.

Biglietteria on-line:
http://www.futurefilmfestival.org/info-tickets_2007.html
La biglietteria sarà attiva fino al giorno 16 gennaio 2007.

Modalità d’ingresso per accreditati

L’ufficio accrediti del Festival si trova presso il Future Village, al secondo piano di Palazzo Re Enzo (entrata di Piazza del Nettuno).

È possibile ritirare ogni tipo d’accredito il 16 gennaio dalle ore 16 alle ore 18; oppure nei giorni della manifestazione dalle ore 9 alle ore 19.
Col termine tessera d’accredito si intende il badge nominativo completo dei relativi tagliandi allegati, solo l’accredito completo permette l’accesso in sala, nei limiti dei posti disponibili.

Alcune proiezioni segnalate hanno priorità d’ingresso per gli accreditati.

Gli Accrediti Culturale, Professionale, Stampa danno diritto all’ingresso in sala durante tutti i cinque giorni della manifestazione.
Per accedere alle proiezioni sarà sufficiente esibire la propria tessera.
Per alcune proiezioni serali, come segnalato, il titolare dell’accredito deve ritirare un tagliando d’ingresso – presso l’ufficio accrediti – entro le ore 12 della giornata relativa alla proiezione stessa, previa esibizione della tessera d’accredito.
Non è consentito l’accesso in sala se non si è in possesso della tessera, e del relativo tagliando d’ingresso (ove necessario).

Gli Accrediti Stampa Daily, Partner e Speaker danno diritto all’ingresso in sala durante tutti i cinque giorni della manifestazione. Per accedere alle proiezioni sarà sufficiente esibire la propria tessera. Non è consentito l’accesso in sala se non si è in possesso della tessera.

L’Accredito Ospite dà diritto all’ingresso in sala durante tutti i cinque giorni della manifestazione, secondo le seguenti modalità: giornalmente, dalle ore 9 alle 11, dal 17 al 21 gennaio, il titolare dell’accredito potrà prenotare telefonicamente il posto in sala (allo 051 227101). Non è consentito l’accesso in sala se non si è in possesso della tessera, e del biglietto relativo alla proiezione scelta, da ritirare presso le casse del Capitol Multisala.

Si avvissano i possessori di tutte le tessere di prestare la massima attenzione all’integrità del proprio titolo d’Ingresso.
L’organizzazione non potrà sostituire né rinnovare tessere danneggiate o smarrite.


Future Village

Sala del Quadrante
Dalle ore 9.00 alle 20.00 Mostra Gamma Film – dalle origini del cinema d’animazione italiano fino alle ultime frontiere: disegni e bozzetti tratti dalle produzioni di Caroselli e film d’animazione

Sala del Capitano
10.00 Business Breakfast: Fast & Forward presenta The Silver Rope di Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, ultima frontiera della fantascienza in Italia

12.00 Conferenza stampa di chiusura con Giulietta Fara, Oscar Cosulich, Amanda Parkes, Saeed Tavakolian, Geoffrey Niquet, Mehryar Ghaderi Isfahani, Laura Fiori, Chiara Magri, Maurizio Radice, Vincenzo Gioanola

Sala Kids
16.00 Un film fatto di uova. Laboratorio per creare un film con uova di tutte le dimensioni e materiali. Ispirato al film Una Pelìcula de Huevos.
Con Carlo Ridolfi

Sala Re Enzo
18.00 Festival Showcase – DiBa Selezione dei videoclip spagnoli più creativi presentati durante l’ultima edizione del festival e i migliori cortometraggi del DiBa Express, realizzati in 72 ore.
A seguire aperitivo e DJ set

Cinema Capitol Multisala 1

10.00 Come si crea un cortometraggio d’animazione. Incontro con Chiara Magri, Laura Fiori, Maurizio Radice, Vincenzo Gioanola del Centro Sperimentale di Cinematografia, Dipartimento Animazione; proiezione dei film realizzati dagli studenti per Future Film Festival sul tema “Le nuove tecnologie nella vita contemporanea”

15.00 MIT Media Lab: Incontro con Amanda Parkes del Tangible Media Group del Massachussets Institute of Technology e presentazione di Topobo, il “Lego intelligente”

17.00 Omaggio all’animazione iraniana: incontro con Saeed Tavakolian, animatore e docente dell’IRIB. Conferenza sullo stato del cinema d’animazione in Iran

19.00 Evento Arthur e il popolo dei Mimimei: Incontro con Geoffrey Niquet della BUF Compagnie, direttore dell’animazione di Arthur e il popolo dei Mimimei. Presentazione del making of del film e del videogiogo Atari tratto dal film

21.00 Cerimonia di premiazione: assegnazione del Lancia Platinum Grand Prize; del Future Film Short Premio del Pubblco Groupama; del Digital Award in collaborazione con NewTek
A seguire anteprima italiana di Arthur and the Invisibles (Arthur e il popolo dei Minimei) di Luc Besson, Francia/USA, 2006 (102 min, 35mm, V.inglese con s/t italiano)
Arthur, un bambino di dieci anni, cerca di decifrare un enigma che dovrebbe permettergli di trovare un tesoro. La sorpresa e lo stupore sono grandi, quando riuscendoci, si trova in un mondo magico abitato dalla tribù dei Minimei, folletti alti poco più di due millimetri e mezzo che vivono in totale armonia con l’ambiente. Arthur si avventura nel mondo dei Minimei dove incontra la Principessa Selenia e suo fratello Betamèche. Insieme partono alla ricerca del tesoro che salverà la nonna di Arthur
La proiezione ha priorità d’ingresso per i titolare dell’accredito con il tagliando d’ingresso – disponibile presso l’ufficio accrediti fino le ore 12

Cinema Capitol Multisala 2

14.00 Futuro dei Toons a Oriente
Fullmetal Alchemist (Hagane no Renkinjutsushi) di Mizushima Seiji, Giappone 2003-’05 (ep. 34-35-36, 75 min, betacam, V.O. con s/t in italiano)
Il nuovo grande successo dello Studio Bones, che fonde l’avventura fantasy alla riflessione sulla vita, in un’originale mix di moderno e retrò che rivaluta l’alchimia come scienza dello spirito.
In collaborazione con MTV e Panini Video

16.00 Anteprima europea di Gekijôban Hagane no Renkinjutsushi – Shanballa wo yuku mono (Fullmetal Alchemist: Conqueror of Shamballa) di Mizushima Seiji, Giappone, 2005 (105 min, betacam, V.O. con s/t in italiano)
Germania, 1923. Sono passati due anni da quando Edward Elric è stato trascinato dal suo mondo nel nostro dove, privo dei suoi poteri alchemici, ha conosciuto il giovane Alphonse Heiderich, impegnato nello sviluppo del primo motore a reazione per il III Reich. Nel frattempo, nel mondo di Shamballa del 1917, Alphonse Elric approfondisce sempre più i misteri dell’alchimia alla ricerca di un modo per rincontrare suo fratello. Il film, che conclude idealmente la coinvolgente serie TV
La proiezione ha priorità d’ingresso per i titolare dell’accredito con il tagliando d’ingresso – disponibile presso l’ufficio accrediti fino le ore 12

18.00 Anteprima italiana di Charlotte’s Web (La tela di Carlotta) di Gary Winick, USA, 2006 (97 min, 35mm, V.O. con s/ in italiano)
Quando il magico maialino Wilbur si trasferisce in una nuova fattoria stringe una forte amicizia con un ragno di nome Charlotte e il loro legame spinge gli altri animali a iniziare a comportarsi come una grande famiglia. Quando per Wilbur giunge il momento di essere trasformato in salsicce nulla sembra poterlo salvare dal suo triste destino, ma sarà Charlotte a usare la sua ragnatela per convincere il fattore che Wilbur non è un maiale come tutti gli altri e non merita di essere macellato
La proiezione ha priorità d’ingresso per i titolare dell’accredito con il tagliando d’ingresso – disponibile presso l’ufficio accrediti fino le ore 12

20.00 Futuro dei Toons a Oriente
Kemonozume di Yuasa Maasaki, Giappone, 2006 (ep. 1, 2, 3, 72 min, betacam, V.O. con s/t in italiano). Presenta Yuasa Maasaki
Prima serie tv interamente concepita dallo sperimentale autore di Nekojiru-so (Cat’s Soup) e Mindgame, in un delirio visivo romantico e grottesco tra Quentin Tarantino e Bill Plympton

22.00 Evento speciale Babylon 5 – The Gathering di Richard Compton (90 min, betacam, V.O. con s/t in italiano)
Babylon 5, serie di fantascienza ideata, prodotta e in gran parte scritta da J. Michael Straczynski, narra la storia di una vasta stazione spaziale, costruita come luogo di incontro per costruire la pace attraverso diplomazia, commercio e cooperazione tra i diversi popoli.
Ciononostante, la stazione, popolata da diplomatici, contrabbandieri, terroristi e sognatori, è al centro di intrighi politici e conflitti
In collaborazione con Canal Jimmy

Cinema Capitol Multisala 3

11.00 Futuro dei Toons a Oriente
Hello Kitty Stump Village (Il villaggio di Hello Kitty) di Studio Tomorrow, Giappone-Corea 2006 (ep. 1-10, 60 min, betacam, V.O. con s/t in italiano)
La piccola gattina Kitty, simbolo della Sanrio, ritorna in una nuova serie animata in stop-motion, la difficile tecnica a pupazzi in plastilina, già apprezzata in Wallace & Gromit

14.30 Omaggio all’animazione iraniana – Documentary & Experimental Film Center (92 min, betacam, V.O. con s/t in italiano)
Fal-e-ghahveh (Cup Fortunetelling) di Sara Saiedan, Iran, 2005; Zemzemeye hasti (Whisper of existence) di Hassan Zaryabi, Iran, 2005; Dar 3 Saniyeh Etefagh Oftad (It Happened in 3 Seconds) di Hossein Ziaei, Iran, 2005; Pat di Amirali Baroutian, Iran, 2005; Yek daghighe ta jahanam (One Minute To Hell) di Bozorgmehr Hosseinpour, Iran, 2005; Hofreh (The Hole) di Vahid Nasirian, Iran, 2004; Aghazi Digar (Another Beginning) di Maryam Abouzari, Iran, 2006; Mahi Doudi (Smoky Fish) di Fima Emami, Iran, 2005; Tavalod (Birth) di Hoda Mokarami, Iran, 2006; Majarahaye fifi (FiFi stories) di Hassan Saroughi, Iran, 2004; Teke Koucholo (A little piece) di Farnoush Abedi zamani, Iran, 2004

16.30 Anteprima italiana di Arashi no yoru ni (Stormy Night) di Sugii Gisaburo, Giappone, 2006 (110 min, 35mm, V.O. con s/t in italiano)
Durante uno spaventoso temporale una capretta e un lupo, all’insaputa l’uno dell’altro, trovano rifugio in un casolare abbandonato. Non possono vedersi né annusarsi, ma nulla vieta loro di parlare e di fare amicizia. A pericolo scampato i due giurano di rincontrarsi, usando come parola d’ordine “stormy night”. È possibile che un lupo e una capretta superino le differenze biologiche e le reciproche diffidenze o l’istinto animale avrà il sopravvento? Dal famoso libro illustrato In una notte di temporale, un poetico film sulla diversita

19.00 Evento Titanic: proiezione del film Titanic di James Cameron, USA, 1997 in occasione del decennale dell’uscita nei cinema (194 min, 35mm, V.O. con s/t in italiano)
Il transatlantico Titanic salpa da Southampton in Inghilterra nel 1912, con centinaia di passeggeri a bordo, divisi a seconda delle differenze sociali. La diciassettenne d’alta borghesia Rose DeWitt Bukater, già promessa sposa, incontra un passeggero di terza classe, Jack Dawson, e se ne innamora perdutamente. I due progettano di fuggire insieme verso una vita più libera e felice, ma nella notte tra il 14 e il 15 aprile il Titanic entra in collisione con un iceberg, gettando un ombra funesta sul futuro dei due innamorati
A seguire Ghosts of the Abyss di James Cameron, USA, 2003 (60 min, 35mm, V.O. con s/t in italiano)
Documentario che James Cameron ha realizzato con un team di scienziati e storici alla ricerca dei resti del Titanic nelle profondità nordatlantiche

Cinema Capitol Multisala 4

10.00 Anteprima di U di Serge Elissalde e Grégoire Solotareff, Francia, 2006 (75 min, 35mm, V.O. con s/t in italiano)
La piccola principessa Mona vive in un castello, tenuta in semischiavitù dai sui due ratti servitori. Mona passa molto tempo a piangere e questo richiama una femmina di unicorno che le cambierà la vita diventandone la confidente e migliore amica. Quando Mona diventerà una piccola donna, il suo incontro con i Wéwé, che abitano il bosco adiacente al castello, ne segnerà definitivamente l’affrancamento da ogni dolore
La proiezione ha priorità d’ingresso per gli accreditati

14.00 L’astronave è già passata – Gli anni Ottanta: Battle Beyond the Stars di Jimmy T. Murakami, USA, 1980 (104 min, 35 mm, V.O. con s/t in italiano)
Gli abitanti del pianeta Akir, governati da un tiranno che li vuole assoggettare, chiedono l’aiuto a sette mercenari, famosi per il coraggio e la bravura di guerrieri delle galassie. I sette combattono strenuamente, ma muoiono tutti. Sarà invece un giovane di Akir a saldare il conto al tiranno. Remake fantascientifico de I Magnifici sette

16.00 L’astronave è già passata – Gli anni Ottanta: Saturn 3 di Stanley Donen, USA, 1980 (88 min, DVD, V.O. con s/t in italiano)
Due scienziati vivono e compiono ricerche su una sorta di idilliaco Eden spaziale situato sulla superficie della luna di Saturno, Titan. Ma un feroce omicida e il suo robot minacciano la tranquilla vita della coppia

18.00 Omaggio a Paul Driessen – Programma 2 (73 min, betacam, 35mm, V.O.):
2D Or Not 2D – shortcut di Paul Driessen, Canada/Paesi Bassi , 2003; The Boy Who Saw an Iceberg (Garçon qui a vu l’iceberg) di Paul Driessen, Canada, 2000; The End of the World in Four Seasons (Fin du monde en quatre saisons) di Paul Driessen, Canada, 1995; Elephantrio di Paul Driessen, Graeme Ross, John Weldon, Canada, 1985; The Same Old Story (Une histoire comme une autre) di Paul Driessen, Canada, 1981; An Old Box (Une vieille boite) di Paul Driessen, Canada, 1975; Cat’s Cradle (Au bout du fil) di Paul Driessen, Canada, 1974; Air! di Paul Driessen, Canada, 1972; Le bleu perdu, di Paul Driessen, Canada, 1972

20.00 Serials My Love! Eroi nei trailers dei film seriali americani – Programma 6 a cura di Carlo Mauro (10 min, super 8mm, V.O.)
Omaggio all’animazione iraniana. Institute for Intellectual Development of Children and Young Adults (Kanoon) – Programma 4 (101 min, 35mm, betacam, V.O. con s/t in italiano)
Jariàn (The Flow) di Ali-Reza Chtaei, Iran, 2003; Lili Lili hozak (Lili Lili Little Pool) di Vajiollah Fardmoghadam, Iran, 1992; General va Badbadak (The General and the Kite) di Mohammad Ali Soleymanzadeh, Iran, 2004; Ci messleh ci (What is it Like?) di Ali Khodaei, Iran, 2004; Musce va derakhteh sib (The Mouse and the Apple Tree) di Nahid Samadi-Amin, Iran, 2003; Bazgasht be khaneh (Returning Home) di Behzad Farahat, Iran, 2004; Yeki kam ast (One is not Enough) di Abdollah Alimorad, Iran, 1998; Piàde Ro (Side Walk) di Farshid Shafaiei, Iran, 2003; Kalàgheh tesceneh (The Thirsty Crow) di Farkondeh Torabi, Iran, 1995; Fakhteh-ie Tanhà (The Lonely Cuckoo) di Parvin Tajvid, Iran, 1995; Derakhtè Sib (The Apple Tree) di Parviz Naderi, Iran, 1982

22.30 Evento Girl of Time: Toki o kakeru shôjo (Girl of Time) di Obayashi Nobuiko, Giappone, 1983 (104 min, 16mm, V.O. con s/t in italiano)
Ispirato allo stesso romanzo di Yasutaka Tsutsui da cui è stato tratto The Girl Who Leapt Trought Time, il film narra di un’adolescente che improvvisamente acquista il potere di viaggiare nel tempo…
Donnie Darko vent’anni prima: adolescenza e viaggi nel tempo made in Japan, dal visionario regista di Hausu