Comunicato stampa

BOLOGNA, 12 APRILE 2013

12/04/2013
AL VIA CON HANSEL & GRETEL: CACCIATORI DI STREGHE 3D IL XV FUTURE FILM FESTIVAL
BOLOGNA, 12 APRILE 2013

www.futurefilmfestival.org



Si inaugura domani, venerdì 12 aprile, la XV edizione del FUTURE FILM FESTIVAL di Bologna, il primo e più importante evento in Italia dedicato alle tecnologie applicate all’animazione, al cinema, ai videogame e ai new media, che si conferma anche quest’anno un osservatorio irrinunciabile sul futuro (non solo) della settima arte. 

In programma fino al 17 aprile, quest’anno l’appuntamento – diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich – è all’insegna del motto “Tweet the Monster”: parole d’ordine che, come un filo rosso, attraverseranno tutte le sezioni del festival, guidando lo spettatore alla scoperta di un programma… “mostruoso”: ma niente paura, perché il FFF continua ad essere un appuntamento rivolto al pubblico di ogni età, dai bambini – con proiezioni e laboratori pensati per stimolare la creatività dei più piccoli – agli adulti.

La serata d’apertura del Future Film Festival è affidata all’anteprima italiana di Hansel & Gretel - Cacciatori di streghe 3D di Tommy Wirkola (ore 21.30, Cinema Lumière Sala Mastroianni, priorità di ingresso ai possessori di invito): il film, che ad oggi ha superato i 200mln di dollari d’incasso al boxoffice internazionale e uscirà in Italia il 1° maggio (distribuito da Universal Pictures), conferma – dopo il successo di Biancaneve e il cacciatore – la passione di Hollywood per le riletture “action” delle grandi fiabe. Se infatti, nella favola classica, avevamo lasciato i piccoli Hansel e Gretel sani e salvi dopo essere sfuggiti alla strega che rapiva i bambini, ora li ritroviamo cresciuti e combattivi, nei panni di due infallibili – e affascinanti – cacciatori di taglie, specializzati ovviamente proprio in streghe. Ad interpretarli, due giovani star: il candidato all’OscarJeremy Renner (The Hurt Locker, The Town, The Bourne Identity) e l’attrice inglese Gemma Arterton(Scontro tra Titani; Prince of Persia).

Quattro i film del Concorso Lungometraggi che animeranno la giornata inaugurale, tutti seri candidati al Platinum Grand Prize: al mattino si inizia con il coreano Padak di Dae-hee Lee (ore 10.30, Cinema Lumière Sala Mastroianni), cartoon originale e a suo modo “scioccante” sulla difficile arte della sopravvivenza di un pesce destinato a diventare sushi e costretto in un acquario, che sogna di tornare libero. Più tardi lo spagnolo O Apòstolo di Fernando Cortizo (ore 14.00, Cinema Lumière Sala Mastroianni) ci farà scoprire la storia in stop motion di un detenuto in fuga e della caccia al tesoro che lo conduce in un villaggio su cui incombono maledizioni e presenze sinistre. Mentre The Life of Budori Gusuko di Gisaburo Sugii (ore 16.00, Cinema Lumière Sala Mastroianni) è il nuovo toccante capolavoro di un vero maestro dell’animazione giapponese, che torna a ispirarsi al poeta Kenji Miyazawa per regalare al pubblico la storia di un gatto rimasto orfano che lavora sodo per costruirsi un futuro. In serata, dalla Cina arriva Lee’s Adventure di Frant Gwo eYang Li (ore 20.00, Cinema Lumière Sala Mastroianni), uno dei film di fantascienza più originali dell’anno, capace come pochi altri di raccontare la generazione dei videogiochi.

Completano il programma di proiezioni della giornata la prima tranche del Future Film Short, la sezione competitiva dedicata ai cortometraggi, sostenuta quest’anno, oltre che dalla Provincia di Bologna, anche da Rai.tv; e altre due Premiere Fuori Concorso: il giapponese Rainbow Fireflies di Konosuke Uda (ore 12.00, Cinema Lumière Sala Mastroianni), un viaggio nel tempo che diventa un elegiaco racconto di formazione all’insegna della nostalgia, e Crulic: The Path to Beyond di Anca Damian (ore 16.30, Cinema Lumière Sala Scorsese), apprezzato esempio di animazione dai toni kafkiani applicata al cinema d’impegno civile.

Il Future Film Festival, però, non è soltanto proiezioni: ma anche laboratori per i più piccoli, come “La mielendina di Alce Nero – Laboratorio dei sensi” (dalle 16.00 alle 18.00, Spazio Future Film Kids - Alce Nero, Start – Laboratorio di culture, ingresso libero fino ad esaurimento posti), che guiderà I bambini in un percorso alla scoperta dei vari tipi di miele, con degustazione dei sapori, profumi e colori. Seguirà il gioco didattico “dal fiore al vaso” e si chiuderà con una merenda guidata. Per bambini dai 7 ai 10 anni. A seguire bio spuntino a cura di Alce Nero; e workshop, come “Stop-Motion mon amour” di Happycentro Sasso/Carta/Forbici (ore 18.00, Cinema Lumière Sala Mastroianni, ingresso libero fino ad esaurimento posti), a cura di Università di San Marino/IUAV, Corso di laurea magistrale in Design. Nell’ambito del workshop saranno presentati i lavori di motion graphics del corso.

Per “concludere”, uno sguardo alle mostre di quest’anno: in Piazza Nettuno “Universal Classic Monsters”, foto e locandine storiche per ricordare Dracula, Frankenstein, l’Uomo Lupo, la Mummia e altre inquietanti creature entrate nella storia del cinema, in collaborazione con Universal Pictures Italia; in Corte Isolani, “Mostri in Vetrina”, con le variazioni sul tema firmate da giovani artisti, in collaborazione con Confcommercio Ascom Bologna; al Cinema Lumière Mostra della Scuola Internazionale di Comics, con progetti ed elaborati degli studenti dell’anno accademico 2011/2012.


I luoghi del Future Film Festival: 
Cineteca di Bologna/Cinema Lumière – Piazzetta Pier Paolo Pasolini, 2/b (ex via Azzo Gardino, 65)
Biblioteca Salaborsa – Piazza del Nettuno, 3
Piazza Nettuno
Corte Isolani – Via Santo Stefano, 18
Bentivoglio Club (Scuderie) – Piazza Verdi, 1
START - Laboratorio di Culture Creative – Piazza Re Enzo, 1/N, Voltone del Podestà

Le biglietterie del Future Film Festival si trovano presso il Cinema Lumière.

Per informazioni al pubblico:
Future Film Festival
051 2960672; ffinfo@futurefilmfestival.org

 


 

***
Ufficio stampa Future Film Festival
Gabriele Barcaro
Cell: 340 5538425
Email: gabriele.barcaro@gmail.com 

--