Comunicato stampa

Comunicato di chiusura del FFF2014

06/04/2014

IL NUOVO CAPOLAVORO DI BILL PLYMPTON TRIONFA AL FUTURE FILM FESTIVAL DI BOLOGNA

Il Platinum Grand Prize della XVI edizione premia Cheatin', riflessione adulta sulla gelosia e le sue conseguenze.

Menzioni speciali della giuria a Short Peace e Tante Hilda!, per la vitalità delle scuole di animazione giapponese e francese.  

Tra gli eventi più seguiti di quest'edizione, dedicata al tema "Futuropolis - Le città del futuro": la prima nazionale di Rio 2 - Missione Amazzonia, le anteprime di Si alza il vento, Goool! e Rio 2096; l'omaggio a Guido Manuli con I Love Hitchcock.

 

 

 

 

Si chiude con la vittoria del grande *Bill Plympton* la XVI edizione del *Future Film Festival* di *Bologna*, che dall'1 al 6 aprile ha portato nel capoluogo emiliano il meglio delle nuove tecnologie applicate all'animazione, al cinema, ai videogame e ai new media, confermandosi un osservatorio irrinunciabile sul futuro (non solo) della settima arte.

La giuria composta dallo scrittore Marcello Fois, dalla regista e sceneggiatrice Elisabetta Lodoli e dal regista e sceneggiatore Carlo Sarti, ha assegnato il *Platinum Grand Prize* come migliore lungometraggio in concorso a *Cheatin'*, il film di *Bill Plympton *che conferma il genio creativo dell'artista americano, due volte candidato all'Oscar (per *Your Face *e *Guard Dog*), universalmente riconosciuto come uno dei maestri più importanti dell'animazione contemporanea.

Un nome particolarmente caro al Future Film Festival, che ha avuto l'onore di ospitarlo nel 2004 e ha contribuito alla diffusione e alla conoscenza in Italia di tutta la sua opera fino a quest'ultimo *Cheatin'*, premiato -spiega la motivazione della giuria - "*per la sapienza plastica, la qualità pittorica, la fluidità dell'animazione, per le evocazioni della grandetradizione autoriale italiana: Mattotti, Toccafondo e Scarabottolo*". Plympton, continua la giuria, "*come succede ai grandi è riuscito a trasfigurare la classica vicenda amorosa in una continua, originale
invenzione visiva ed emotiva, vincendo la scommessa di costruire un lungometraggio senza parole*".

*Cheatin'* racconta la storia di Jake e Ella, che si incontrano in un fatidico incidente agli autoscontri e diventano la coppia più felice nell'intera storia del romanticismo. Ma quando una donna intrigante insinua una punta di gelosia nel loro perfetto corteggiamento, insicurezza e odio provocano una fine prematura. Solo con l'aiuto di un mago caduto in disgrazia e della sua "macchina dell'anima" proibita, Ella riesce a prendere forma nelle numerose amanti di Jake, combattendo disperatamente tra inganno e fallimento nel tentativo di recuperare il proprio destino.


La giuria ha inoltre deciso di assegnare due menzioni speciali, al cartoon ecologista *Tante Hilda! *di Jacques-Rémy Girerd e al film a episodi *Short Peace* (diretto, tra gli altri, dal grande Katsuhiro Otomo), "*come conferme della vitalità, dell'attualità, del fascino e dell'eleganza nelle grandissime scuole di animazione giapponese e francese*".

Tra gli oltre 100 cortometraggi del concorso *Future Film Short*, sostenuto quest'anno dalla Provincia di Bologna, la giuria composta dall'autore televisivo e sceneggiatore Mario Bellina, dalla Docente dell'Accademia di Belle Arti di Brera Maura Pozzati e dalla disegnatrice Silvia Ziche, ha deciso di premiare *Mr. Hublot*, il piccolo, grande film di *Laurent Witz *già vincitore quest'anno dell'Oscar come miglior corto animato: "per l'originalità del mondo, della storia e dei personaggi, realizzati con uncharacter design capace di mescolare in modo divertente elementi
tecnologici e biologici. La storia diverte e commuove pur nella sua semplicità e impressiona per la qualità tecnica".

Menzione speciale a *Wind* di *Robert Loebel*, "per l'originalità dell'idea, vero punto di forza del cortometraggio che ha momenti di grande ironia e divertimento. Stupisce il graphic design perfettamente al servizio della storia".

Il terzo concorso del FFF, quello del *Premio Franco La Polla* riservato alla critica cinematografica, è stato vinto dal saggio "Beast of the Southern Wild - Welcome into the Myth of the End of the World" di Laura Luppi, "*per la capacità di inquadrare l'oggetto della ricerca all'internodel contesto culturale americano e perché nell'utilizzare il mito per leggere il cinema, riporta a una delle metodologie più care a Franco La Polla*". Il premio Franco La Polla, istituito sotto il patrocinio dell'Università di Bologna e assegnato sotto la supervisione di Susanna La Polla, consiste nella pubblicazione sulla rivista Cineforum e la segnalazione in una sezione dedicata nel sito del FFF. La giuria del premio è composta da Silvia Albertazzi (Docente di Letteratura Inglese, Università di Bologna), Michele Fadda (Docente di Storia del Cinema, Università di Bologna), Leonardo Gandini (Docente di Storia del Cinema presso l'Università di Modena e Reggio-Emilia), Giacomo Manzoli (Docente di Storia del Cinema, Università di Bologna), Roy Menarini (docente di Cinema e Industria Culturale, l'Università di Bologna), Massimiliano Spanu (Docente di Semiologia del Cinema, Facoltà di Scienze della Formazione Università di Trieste), Enrico Terrone (Docente di Storia e critica del Cinema presso l'Università del Piemonte Orientale), Giulietta Fara e Oscar Cosulich (direttori del Future Film Festival).

La XVI edizione del festival, dal tema "Futuropolis - Le città del futuro", ha visto in programma grandi anteprime (da *Rio 2 - Missione Amazzonia* a *Si alza il vento* di Hayao Miyazaki, da *Goool! *a *Rio 2096*). Tra gli ospiti presenti, il regista di *Rio 2 **Carlos Saldanha*, protagonista di una lezione di cinema, *Guido Manuli, Ivan Cotroneo*, *Jean Régnaud *ed* Emile
Bravo*, *Alvise Avati*.

In allegato le foto dei vincitori
qui di seguito i link per scaricare i materiali video di *Cheatin' *e *Tante
Hilda!*:
https://www.wetransfer.com/downloads/209a43f700a2ec12507a225c3874aa8b20140402164558/768e83238a8271e652a174d61cfa7b0f20140402164558/a741b7
https://dl.dropboxusercontent.com/u/479929/TANTE-HILDA_DEF_PART_FA_25psf_5.1_LtRt_H264_HD.mov.zip

Per informazioni
Gabriele Barcaro - ufficio stampa Future Film Festival
340 5538425
gabriele.barcaro@gmail.com